Bivacco robinet

AMICI DELLA BALMA

I gruppi - Amici della Balma

l rifugio Balma, sin dalla trasformazione da alpeggio in rifugio, è sempre stato curato e gestito

volontariamente dai soci CAI.

Ciò e stato possibile grazie al continuo ricambio generazionale, favorito, oltre che dalla partecipazione e alla gestione dei figli coi genitori, anche dalla frequentazione dei piccoli soci al campeggio estivo. Ideato molti anni fa dall’allora Presidente della sezione di Coazze, Don Masera, è un appuntamento fisso che si tiene nel mese di luglio e che richiama bambini e ragazzi che, nel corso degli anni, possono diventare a loro volta animatori. 

La filosofia della gestione non è cambiata, anzi, col tempo è migliorata. Da quando la cucina era stata ricavata in un angolo dell’attuale refettorio e il rifornimento veniva fatto a dorso di mulo, i cambiamenti sono stati improntati sempre sulla linea della cooperazione e dell’aiuto. I muli, Pastura la prepotente e il dolce Didon, sono stati sostituiti dall’elicottero, ma gli “sherpa” (Dante, Arturo, Giovanni, Mario, Eraldo, Ezio e tantissimi altri che ci scusiamo di non riuscire a nominare) sono tutt’ora attivi. 

La cucina adesso è situata in un locale apposito, ricavato dalla ristrutturazione, e ha tutte le caratteristiche di una perfetta cucina attrezzata. 

La dispensa, dotata di freezer e frigo, viene puntalmente rifornita di prodotti di ottima qualità, privilegiando quando è possibile l’acquisto di prodotti locali.

Tutto questo fa sì che i gestori considerino la Balma come una seconda casa, e con questo spirito si prendano cura del rifugio, dell’accoglienza e della cucina.

L’escursionista che giunge al rifugio troverà ad accoglierlo un ambiente famigliare, ma sempre diverso, proprio come quando ci si incontra con gli amici.

Ci scusiamo quindi se il servizio non è sempre impeccabile e se anche lo spezzatino con polenta, piatto sempre gradito, non avrà sempre lo stesso sapore, perche ogni gestore ha il suo ingrediente segreto per renderlo “unico”. Siamo pur sempre dei volontari e non dei ristoratori.

È con questo spirito che vi aspettiamo la prossima estate.

Per informazioni, contattare: MORRA Renata, 335 126 8096

Chiedici informazioni scrivici o chiama.

SCRIVICI