joomla template by Joomlashack
Manaslu Cmeneexperience 2008 PDF Stampa E-mail
luned́ 11 maggio 2009

 Il trekking del Manaslu è considerato uno dei percorsi più impegnativi in Nepal. Quest'area è stata aperta nel 1992 ed offre una rara combinazione tradizione, ricchezza faunistica e bellezza paesaggistica

 Componenti Carlalberto Cimenti -   Priska Novarese

Partenza: 13 aprile 2008 Gorka  - Arrivo: 22 maggio 2008 Bhulbule

Dopo un primo giorno di viaggio (molto scomodo) sul cassone di un grosso automezzo a trazione integrale, iniziamo a camminare da Arugat che si trova a circa 500 m. Il clima qui è tropicale e  ci costringe sempre a partire alle prime luci dell'alba, quando ancora il caldo è sopportabile, per poi fare una lunga pausa pomeridiana e continuare la sera per raggiungere il luogo designato come posto tappa per la notte.

                    

Risaliamo la valle del fiume Gandaki e attraversiamo innumerevoli ponti traballanti fermandoci di tanto in tanto a rinfrescarci nelle tante piscine sovrastate da cascate di cui la valle è ricca.

                               

 Arriviamo infine a Samagaon il 21 aprile a quota 3500 m. dove, dopo un giorno di riposo e di visita al paese ed al suo monastero, Priska deve tornare a Kathmandu per prendere l'aereo di ritorno. Insieme ad un portatore percorrerà a ritroso tutto il cammino in soli tre giorni, giusto in tempo per prendere il bus che la riporterà a Kathmandu il giorno prima della partenza del suo volo.

 

Carlalberto invece inizia la spedizione agli 8163 m. del Manaslu.

Il 23 aprile .raggiunge il campo base e il 13 maggio compie il suo unico tentativo alla vetta partendo dal C3 a 6990 m. e finendo a 7880 metri.

Tornato al campo base, dopo alcuni giorni per impacchettare tutto ed organizzare il rientro del materiale, il 18 maggio Carlalberto continua il trekking, passa da Samdho , paese dall'atmosfera mistica che si trova a soli 15 km dal confine col Tibet, e  attraversa i 5213 metri del passo del Larkya nel bel mezzo di una bufera.

Adesso inizia la discesa,  ci si addentra in una valle selvaggia mostra l'altro lato del Manaslu e che piano piano, procedendo verso il basso, ridipinge il paesaggio da alpino e severo a tropicale, con pini, piante di bamboo, felci rigogliose, e torrenti con cascate.

Il 20 maggio Carlalberto parte da Bimthang per arrivare a Dharophani, paese che si trova sul circuito del trekking dell'Annapurna. Da qui diventa tutto più civilizzato e ci  si può anche fare la doccia calda... .

Il 22 maggio arrivo a Bhulbule e da qui in bus a Kathmandu

 
< Prec.   Pros. >
joomla template by Joomlashack
joomla template by Joomlashack